Cosa c'entra la segale con i folletti? Misteri.





Cosa c'entra la segale con i folletti? Misteri.

Nel Medioevo la caccia alle streghe era una faccenda comune. La gente era convinta di vederle ovunque, in qualsiasi donna, vecchia o ragazza,si comportasse “stranamente”. Anche l'esistenza di esseri originali che popolavano i boschi, come fate e folletti, faceva parte delle questioni che le persone scambiavano per verità assolute e inequivocabili. Secondo molti ricercatori, esisterebbe una spiegazione a questa convinzione degli uomini dell'epoca di vedere cose che in realtà non sono mai esistite.

Alimentazione. Tutto molto probabilmente dipendeva dalla pessima conservazione che si faceva della segale, cereale molto diffuso all'epoca e ingrediente base dell'alimentazione. Se mal conservato (cosa allora sai normale in quanto non esistevano ancora mezzi adeguati per conservare in maniera sana gli alimenti), questo cereale provoca in chi lo assume gli stessi effetti allucinogeni provocati da alcune droghe sintetiche di oggi, come per esempio l'Lsd. Questi effetti allucinogeni agiscono sull'uomo facendogli sembrare reali tutte le cose delle quali ha più paura. E dato che in quel periodo storico l'esistenza delle streghe era fonte di costanti allarmismi, le persone si convincevano facilmente di averle viste davvero.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Le conquiste di Carlo Magno.