Elettricità dal vortice d'aria. Energia.







Elettricità dal vortice d'aria. Energia.

Il deserto può ispirare idee geniali. Come quella di Ari Glezer, del Georgia Institute of Technology (Usa): quando viveva in Arizona, ha osservato nelle spianate desertiche i diavoli di sabbia (o di polvere), quei piccoli vortici che nascono nelle aree soleggiate e povere di vegetazione. Si formano quando l'aria è calda a contatto con il terreno si dilata e tende a salire, in una zona di depressione e aria più fredda sovrastante, trascinando con sé la polvere e richiamando altra aria calda.
Caldo. Partendo da questo fenomeno, Glezer e il collega Mark Simpson hanno realizzato il prototipo di un “mulino orizzontale” chiamato Solar Vortex: un cilindro la cui “parete” è costituita da pale verticali fisse che canalizzano l'aria calda, a contatto con il terreno scaldato dal sole, facendo formare un vortice. Questo fa girare le pale della turbina, al centro. E un generatore collegato alla turbina produce elettricità. Il progetto si è ora aggiudicato un finanziamento di 3,7 milioni di $ dell'Advanced Research Prijects Agency- Energy (Arpa- E, l'agenzia Usa per le ricerche sull'energia). Il team stima che l'energia ottenuta con questo sistema costerebbe il 25% in meno di quella prodotta con tradizionali impianti eolici e il 65% in meno di quella prodotta con pannelli solari. Il Solar Vortex potrebbe funzionare in zone calde, ma con poco vento; si potrebbe montare anche sui tetti di edifici e fabbriche. Dopo il prototipo da 1 metro di diametro, con i finanziamenti il team vuole realizzare una turbina da 50 kW con diametro di 10 metri, che sarà pronta in due anni.
Acquista Online su IlGiardinodeiLibri.it

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.