Oltre la posta elettronica.





Oltre la posta elettronica.
Nonostante il proliferare di sistemi di posta elettronica come ad esempio Gmail più comodi e efficienti rispetto al passato, resta sempre un problema. Spedire file di grosse dimensioni, oggi parleremo di iMollo, progetto tutto Italiano, ancora in fase di test, ma funziona in modo eccellente.
Se lo desideriamo possiamo cominciare ad usare il programma collegandoci al seguente indirizzo Web: www.imollo.com . Facciamo clic su Download per scaricare il file di installazione dell'applicazione di iMollo.
1] Si avvia il download di un file eseguibile che è di soli 1.4 Mb { la grandezza dei vecchi dischetti floppy }. Facciamo doppio clic sul file: imollo.exe. Si avvia così la procedura di installazione del programma nel sistema, non dovrebbe durare più di qualche minuto.
2] Per funzionare iMollo richiede l'installazione del componente Adobe Air. Scegli se vuoi che sia installato un collegamento sul Desktop, controlliamo la cartella di installazione, quindi facciamo clic su Continua.
3] Per usare il servizio, occorre registrarsi, al primo avvio facciamo clic su: Create account. Vedrete che verrà riaperto la pagina del sito di iMollo, ci basterà inserire un indirizzo email, le nostre credenziali e naturalmente una password. Le stesse credenziali le inseriremo nella finestra di accesso, facciamo anche su Remember, per non dovere inserire sempre i nostri dati. Facciamo clic su Log in per accedere al servizio.
4] Se conosciamo un altro utente iMollo, possiamo inserirlo direttamente tra i contatti: gli scambi dei File saranno immediati senza dover passare dalla posta elettronica. Se un contatto in quel momento è on-line possiamo anche Chattare.
5] Se desideriamo spedire un file a un indirizzo di posta, prima di tutto dobbiamo trascinarlo nella parte sinistra della finestra. Io ho inviato file di oltre 22Mb che sono impossibili da spedire via e-mail, possiamo inoltre inviare documenti, canzoni, filmati fino a 500 Mb. Per dimensioni maggiori occorre pagare.
6] Ora non ci resta che indicare i dati della e-mail. Prima di tutto l'indirizzo di posta elettronica del destinatario, inseriremo anche il testo della nostra e-mail, tutto è pronto a partire, ci basterà solo fare un clic su : Send, in basso a destra. Dopo un breve controllo del file e dello spazio Web, inizia la fase di upload del documento; la durata di tale operazione dipende dall'ampiezza di banda e dalla connessione.
7] Dopo avere spedito il file, lo troviamo per maggior controllo elencato nel sito di iMollo: nella cartella Sent. Se invece dovessimo ricevere un file, lo troveremo nella sezione: Received [ricevuti].

8] Vi chiederete come il programma avverte dell'invio del nostro File con una semplice e-mail. Lui senza essere registrato al servizio, potrà semplicemente fare clic su Download.




<center><script type="text/javascript">
    (function() {
        if (document.readyState === 'complete') return;
        if (typeof EbuzzingCurrentAsyncId === 'undefined') window.EbuzzingCurrentAsyncId = 0;
        else EbuzzingCurrentAsyncId++;
        var containerId = 'EbuzzingVideoContainer' + EbuzzingCurrentAsyncId;
        document.write('<d'+'iv id="' + containerId + '"></di'+'v>');
        var params = {"size":1}; eval('window.EbuzzingScriptParams_' + containerId + ' = params;');
        var s = document.createElement('script');
        s.async = true; s.defer = true;
        s.src = '//crunch.ebuzzing.com/feed_channel29927.js?target=' + containerId;
        var x = document.getElementsByTagName('script')[0];
        x.parentNode.insertBefore(s, x);
    })();
</script></center>



Post popolari in questo blog

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Come cambiare nome utente. Ubuntu.