Villa Vistarenni e Certosa di Pontignano


Villa Vistarenni e Certosa di Pontignano

Sempre nelle vicinanze di Radda ammiriamo la Villa
Vistarenni del 1500,costruita dalla famiglia Strozzi.
Il luogo è già ricordato nel secolo XI. Infine meritano
una visita "Il Piccolo Museo del Chianti"a monte
Vertine ove sono raccolti strumenti di lavoro e
oggetti di uso casalingo che offrono l'immagine
del tradizionale mondo rurale di un tempo,e
per la gioia dei bambini,il parco naturale di
Cavriglia,dove sono custoditi in semilibertà
molti animali. Ritorniamo sui nostri passi per
la strada di Vagliagli,percorso che passa vicino
alle sorgenti dell'Arbia in un paesaggio
caratteristico e poetico. Da qui raggiungiamo
la Villa dell'Aiola,situata sopra un terrapiano
sorretto da un sistema di fortificazioni
circondate da ampi fossati. Lo stato di
conservazione è ottimo e fa intuire che
doveva trattarsi di un imponente castello.
Delle quattro torri originarie ne restano
ancora due e le mura che,per dimensioni ed
imponenza,rappresentano uno degli esempi
più interessanti di fortificazione del Chianti.
Oltrepassiamo Vagliagli,interessante borgo
agricolo,ne cui dintorni,a pochi minuti,
sorge la Certosa di Pontignano. Questa
fu fondata nel 1342,ebbe in seguito modifiche
nel 1600 ed abbellimenti con l'aggiunta del
Grande Chiostro. L'interno della chiesa è
rivestito da pregevoli affreschi sotto i quali
gira un bel coro ligneo intagliato del secolo
XVI;all'altare si ammira una Crocifissione
di Francesco Vanni. Acquistata dall'Università
di Siena è oggi sede del Collegio Universitario
"Mario Bracci" in cui ospita numerosi studenti.
A Pontignano la prima domenica di luglio vi si
tiene la "Festa della Luna Nova".

Post popolari in questo blog

Gli Scozzesi,usanze,costumi e tradizioni.

Com'è fatta un'automobile.

L'igiene dell'apparato scheletrico. Anatomia.